23 dicembre

scritto da Don Gualberto il 23-Dic-2018

Ciao. Domani sera sarà Natale. Ci siamo quasi ormai. Ma gli ultimi giorni sono quelli più difficili: ora c’è da coprire tutto intorno al presepio per non far vedere i fili, le tavole, i tubi, le lampadine e tutto il resto. E’ un lavoro pulito, ma richiede tempo e attenzione perché la decorazione delle stoffe sia ordinata e precisa.

C’è ancora un animaletto che vorrei vedere nel mio presepio, anche se in giro oggi non ne vedono più.

TI RICORDO DI PRENDERE CARTA E PENNA E DI PRENDERE NOTA DEL CODICE DI OGGI CHE TROVERAI SU QUESTO SITO ALLA PAGINA DEDICATA ALLE CONFRATERNITE

Visualizza immagine di origine

In realtà questi poveri animaletti li vediamo di solito spennati e spezzettati nel banco frigo dei supermercati: le povere galline, dette polli. Le galline non sono belle da vedere quando razzolano in campagna, ma intanto producono uova buone da mangiare e poi …

…c’è un motivo per cui le voglio nel presepio: una volta Gesù, guardando dall’alto Gerusalemme, si sentì molto triste e pianse perché sentiva nel suo cuore che quella città così bella, la sua città santa, sarebbe stata distrutta dai Romani. E per dire quanto le voleva bene disse: “Quante volte ho voluto raccogliere i tuoi figli come una gallina tiene i pulcini sotto le ali”. La gallinella ci ricorda quanto Dio ci vuole bene, che ha un cuore di mamma, che ci vuole proteggere dal male e insegnarci a vivere bene.

Ti ricordo che domani è l’ultimo giorno e che è possibile confessarsi, nella chiesa di s. Amanzio (ma se vuoi puoi andare dai frati a s. Antonio). Mi troverai a lavorare al presepio. Ti aspetto.

Ora, come ogni giorno, seguite il prossimo link del sito che è quello di un canto.

13 E’ Natale – OST Musical Forza Venite Gente – YouTube

Ci rivediamo domani e non dimenticare di risolvere anche l’indovinello di oggi e di inviare la soluzione, insieme al codice e al tuo nome, tramite lo spazio messaggi che trovi infondo alla pagina.

Ciao. Vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

INDOVINELLO DEL 23 DICEMBRE

IL CORRIERE
(il titolo non fa parte dell’indovinello)
Un D che non c’è non c’è non c’è c’è,
poi il sette, più il 6 e il 5 e il quattro e il tre:
il suo arrivo è una festa: perché?

7 Commenti to “23 dicembre”

  1. Don Gualberto ha detto:

    Ieri siete stati concordi nella risposta e, anche se è bella riferita a Gesù, non è quella giusta. Tornate a quella pagina e riprovate. E se il bello e il brutto si riferissero alle cose che possono accadere….?

  2. Natasha Otero ha detto:

    Il codice é: cr15t1

    La risposta é:la RESURREZIONE

  3. Giorni Emanuele ha detto:

    Codice: cr15t1
    Indovinello: natale perché le D sono le domeniche di avvento e la somma dei numeri 7-5-6-4-3 È uguale a 25 cioè il giorno di Natale.
    Ciao Don

  4. GIULIANO SALIMBENI ha detto:

    COD.cr15t1 la risposta potrebbe essere :NASCITA (salvatore).notte

  5. Olivieri carlotta ha detto:

    Codice. Cr15t1
    Indovinello
    La somma dei numeri da 25
    D potrebbe stare per Dio che è spirituale e non terreno. Quindi la risposta potrebbe essere Natale perché il giorno della sua nascita facciamo festa

  6. Valeria calisti ha detto:

    Codice cr15t1
    Indovinello il 25 Dicembre perché la somma dei numeri fa 25 è la D sta per Dio quindi giorno di Natale e nascita di Gesù

  7. Valeria calisti ha detto:

    Per L’indovinello di ieri potrebbe essere la gioia e la gratitudine perché se succedono cose belle siamo subito grati e contenti e se succedono cose brutte la gioia arriva tardi

Invia un commento